La vera Piadina Romagnola: storia e ricetta

La vera Piadina Romagnola: storia e ricetta (VIDEO)

La Piadina Romagnola, originariamente detta “piada”, è stata diffusa culturalmente da Giovanni Pascoli, che nelle sue opere – tra queste “La Piada” -evidenziava come questo cibo era il pane della povera gente.
Pane senza lievito cotto in una tipica teglia d’argilla messa sul focolare.

La prima volta che fu accennata l’esistenza di questa specie di pan, fu per opera del Cardinale Anglico de Grimoard, il quale, oltre a scriverne la ricetta, evidenziò che la città di Modigliana avrebbe dovuto pagare insieme ad altri tributi, anche quelli della piada alla Camera Apostolica.

Nel 1200, quando esistevano ancora le antiche abitazioni, le palafitte, pare si utilizzasse del pane cotto senza lievito, anche se allora aveva una consistenza molto dura e un sapore poco gradevole.

Fu la popolazione Etrusca, che avendo come piatto tipico la farinata di cereali, influenzò tantissimo l’antica Roma, con le coltivazioni dei cereali, il primo di tutti fu l’orzo che ben presto venne sostituito dal farro.
Gli Etruschi erano famosi proprio per la loro sfarinata, molto simile alla piadina dei giorni nostri, poiché oltre ad essere senza lievito, veniva cotta su piastre di metallo o di pietra.
E fu proprio prendendo esempio da loro, che Roma cominciò a produrle.

All’epoca, la piada era un cibo riservato ai ricchi, poiché doveva essere mangiata calda visto e considerato che fredda si sarebbe indurita, non era assolutamente adatta alla gente povera, che non poteva permettersi cibi a conservazione rapida.

Nel Medioevo, invece, quando divenne popolare il pane con il lievito e quindi c’erano molti più ingredienti e anche parecchio pregiati, le piade cominciarono ad essere il cibo tipico dei poveri per la loro bassa quantità e qualità di ingredienti.

Nel 900, la piadina ebbe la sua rivincita e venne diffusa in tutti i ristoranti della Romagna; grazie ai turisti provenienti da tutto il mondo, divenne famosa.

Di seguito ti proponiamo la ricetta originale della piadina romagnola del canale youtube VivaLaFocaccia.

E se sei una buona forchetta, scegli per i tuoi soggiorni romagnoli, un trattamento a pensione completa, che comprenda oltre alla colazione anche pranzo e cena.

Scopri, così, la buona cucina romagnola in pensioni ma anche in hotel 4 stelle!

Credit Image @ Conad.it

You may also like...