riccione storica

Riccione storica: tutto quello che puoi visitare

Sono finalmente ripartiti i lavori di realizzazione della vasca di laminazione, interrotti causa il ritrovamento di alcuni reperti archeologici e gli interventi di bonifica bellica.
La realizzazione di questa vasca servirà da cuscinetto di compensazione e contenimento delle acque piovane in quei casi di precipitazioni pesanti con un conseguente sgravio del carico del depuratore.
Non è strano però, trovare dei reperti archeologici scavando a Riccione, che ha una sua storia e anche dei luoghi storici molto interessanti da visitare.
Di seguito vi elenchiamo quelli immancabili da visitare, se volete passare una giornata all’insegna della storia e della cultura.

VILLA MUSSOLINI

La villa sorge sulla Via Litoranea e dal giardino si poteva accedere direttamente alla spiaggia. Un edificio semplice, costruito su due piani, è stato acquistato da Donna Rachele Guidi Mussolini nel 1934.
L’edificio con torretta era stato fatto edificare da Ferdinando Mancini di Riccione nel 1893, per poi passare da molte famiglie importanti fino all’acquisto di Donna Rachele.
I Mussolini era già da tempo vacanzieri a Riccione, perché Benito aveva la passione dei bagni al mare, e dal 1926 Riccione fu la sua meta preferita.
Dopo tante peripezie, dovute anche alla guerra, nel 1997 la villa fu acquistata dalla Fondazione Cassa di Risparmio e data in comodato d’uso al Comune di Riccione con l’obiettivo di riqualificarne l’immagine.
Ora è possibile visitarla anche all’interno.

ex_villa_mussolini_zoom

CASTELLO DEGLI AGOLANTI

Questo meraviglioso castello sulle colline riccionesi risale al 1260 ed è stato rinominato “tomba bianca” dove i proprietari di un tempo, signori fiorentini in esilio, stringevano rapporti con la famiglia Malatesta.
Ora è la sede del Museo del Territorio, ospita mostre per tutto l’anno ed è proprietà del Comune, ceduto dagl’ultimi proprietari nel 1982 per restaurarlo.
Il restauro è stato obbligato per via del grave danneggiamento subito dal terremoto del 1786 e dal suo utilizzo negl’anni successivi come casa colonica fino al 1982, anno in cui ormai era ridotto ad un misero rudere.
Il consiglio è di visitare questo meraviglioso luogo storico nel pomeriggio, per poi fermarsi a cena sulle colline e ammirare la vista di Riccione dall’alto.

VIALE CECCARINI

Il nome di Viale Maria Ceccarini viene dato al viale principale del paese solo nel 1912, prima era denominato il piccolo sentiero “Viola”, che collegava il centro del borgo, oggi Riccione paese, con il mare.
Con il passare degl’anni, venne ampliato e inghiaiato rendendolo agibile anche ai pedoni, grazie alla costruzione di marciapiedi.
In seguito, vennero piantati ben 110 pini marittimi, alcuni dei quali ancora oggi ombreggiano il viale.
Davanti al viale si erge l’ospedale di Riccione, e si scende da una parte verso il mare, mentre dall’altro senso si arriva al centro della città, denominato il salotto del Viale.

Questi sono gli interessanti luoghi storici della cittadina, per chi è legato alla cultura e appassionato di storia.
Vi consigliamo di passarci un po’ di tempo, per rendere il vostro soggiorno ancora più bello.

Beatrice Dari

You may also like...